Questo proprietario ha allevato il cucciolo più grande del mondo: ha riportato in vita una razza preistorica

Notizie interessanti

Il cucciolo più grande del mondo, ufficialmente riconosciuto dal Guinness dei Primati, vive negli Stati Uniti, nello Utah.

Questo cane eccezionalmente grande ha appena compiuto 9 mesi e pesa oltre 80 chilogrammi, con un’altezza di circa due metri se si alza sulle zampe posteriori.

Questo proprietario ha allevato il cucciolo più grande del mondo: ha riportato in vita una razza preistorica

Il gigante si chiama Eufrate e appartiene a una nuova razza – i Molossi americani, allevati con l’obiettivo di far rivivere l’antica razza dei Molossi mesopotamici, estintasi circa 7.000 anni fa.

Secondo gli storici, nell’antichità questi cani venivano utilizzati per scopi bellici durante le operazioni militari, nonché per proteggere i palazzi dei regnanti.

Questo proprietario ha allevato il cucciolo più grande del mondo: ha riportato in vita una razza preistorica

Eufrate, oltre alle sue dimensioni impressionanti, si distingue anche per il suo appetito vorace – mangia otto volte più di un cane adulto di dimensioni normali.

Il cane è anche incredibilmente forte: il proprietario di Eufrate, Jared Hauser, 41 anni, è un uomo molto grande e forte lui stesso, ma non riesce a trattenere il cane al guinzaglio durante una passeggiata.

Eufrate è così potente che anche il gesto standard di gioia dei cani – l’agitare della coda – può facilmente far cadere a terra un uomo adulto.

Questo proprietario ha allevato il cucciolo più grande del mondo: ha riportato in vita una razza preistorica

E quando gioca a braccio di ferro con una pit bull femmina adulta, Eufrate esce sempre vincitore.

Hauser afferma che Eufrate è un cane molto amichevole e devoto, felice di interagire con gli altri e che mostra particolare simpatia verso donne e bambini.

Tuttavia, il cane è anche un eccellente difensore, capace di proteggere i suoi proprietari e la loro proprietà da qualsiasi intrusione criminale da parte di malintenzionati.

Vota l’articolo
Ti piace questo post? Per favore condividi con i tuoi amici:
Lascia un commento